Una speranza da inventare

Inventare ogni giorno la speranza. È la missione che Fondazione Arché Onlus porta avanti con impegno e passione dal 1991, muovendosi in Italia e nel sud del mondo, nello scenario della fragilità del minore, sia esso sieropositivo, immigrato, portatore di un disagio psichico, fisico o sociale.

Inventare la speranza, farlo ogni giorno. È per essere vicino alla fondazione e alle persone che per essa lavorano con passione, dedizione e impegno, che la nostra azienda anche per il 2017 sostiene Arché, un supporto concreto ai suoi operatori, educatori, volontari.

Sosteniamo Arché in Africa

Sosteniamo Fondazione Arché Onlus in Africa, e in particolare nello Zambia, dove da anni collabora con la più antica missione cattolica del sud del paese, Chikuni, con l’obiettivo di creare una continuità di relazione, di accompagnamento e di condivisione, pensando al futuro attraverso lo sviluppo di progetti a medio e lungo termine, mirati a favorire l’evoluzione “culturale” di una comunità. Sono attività dalla forte componente educativa, principalmente dirette ai preadolescenti e agli adolescenti delle comunità con cui la Fondazione lavora, semplicemente perché essi rappresentano il futuro delle comunità a cui appartengono.

Sosteniamo Arché in Africa
Sosteniamo Arché in Italia

Sosteniamo Arché in Italia

Sosteniamo Fondazione Arché Onlus anche in Italia, e in particolare il progetto CasArché, il centro di accoglienza e reinserimento creato da Arché a Milano nel quartiere Quarto Oggiaro, per accogliere mamme e bambini in difficoltà, per ridonare loro equilibrio e autonomia. Inaugurata qualche mese fa, la struttura ha iniziato ad accogliere i primi nuclei mamma e bambino, iniziando con loro un percorso volto alla scoperta e alla valorizzazione di conoscenze e competenze, con l’obiettivo finale di reinserire le mamme nel mondo del lavoro, necessario per ritrovare un’autonomia con il proprio figlio.

Un aiuto concreto ai volontari di Arché, per inventare la speranza, per crescere insieme in questo 2017, per essere vicini e sostenere chi ha bisogno.

A Chikuni, come a Quarto Oggiaro.

 

Approfondisci su arche.it

Top